Libertà - Uguaglianza - Fratellanza

Morirò per permetterti di esprimere sempre il tuo pensiero.

Auguri a tutti di un 2019 di luce, pace e bellezza!


Guardiamo con fiducia alla luce che porterà il nuovo anno ed alla grande bellezza con cui essa potrà illuminare il nostro impegnativo cammino di uomini e di iniziati alla perenne ricerca della Conoscenza e della Verità. Prepariamoci a riprendere con rinnovato vigore il nostro infaticabile e prezioso lavoro volto al Bene dell’Umanità.

Il nostro augurio e la nostra speranza è che il 2019 possa portare la Pace e la Bellezza nelle zone del Mondo dove l’uomo semina lutti, terrore e povertà e che vengano sempre banditi e allontanati dalla Società i pericolosi e nefasti virus dell’odio, del razzismo, dell’intolleranza.

Possa prevalere più che mai la Cultura della Solidarietà e del rispetto della dignità dell’Uomo e dei suoi diritti. E la via del dialogo guidare come un faro nella notte le diverse visioni rispettando le specificità e le diversita’ di tutti.

Da fratelli mettiamo in ogni nostra azione quell’impegno che ci ha sempre contraddistinti, unito al coraggio e al cuore necessari a fare rifulgere sempre, sotto il cielo stellato delle nostre logge e nella vita quotidiana, gli splendenti valori della Fratellanza, della Libertà e dell’Uguaglianza.

Auguri per un 2019 pieno di Luce e Armonia

Il Gran Maestro Stefano Bisi e la Giunta del Grande Oriente d’Italia



La Massoneria batte i Pink Floyd. 

A Londra si festeggiano i 300 anni con il Duca di Kent, Gran Maestro della Gran Loggia Unita d'Inghilterra. E si festeggiano così...


GOI - R.:L.:Avvenire n°666 - Oriente di Firenze

Non esiste una verità universale

La nostra verità non è necessariamente quella dell’individuo che abbiamo di fronte. Il metodo massonico non è necessariamente scettico (= non esiste una verità universale), ma è comunque relativista (= ci sono tante verità tutte relative), e proprio per la sua dinamica relativizzante è oggettivamente incompatibile con la fede dogmatica, così come hanno sottolineato molti documenti magisteriali. Forze laiche e religiose non dovrebbero mai scontrarsi ma integrasi in un armonia dialettica con lo scopo unico di far progredire l’umanità. E così i figli saranno diventati adulti, creeranno le loro famiglie e si ripeterà il sacrale ciclo della natura: la giovinezza per istruirsi, la maturità per applicare le cognizioni acquisite e la vecchiaia per fare gli altri partecipi dell’esperienza della vita.